Informativa: questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

L'HTA in ambito ospedaliero: dalle evidenze al contesto

DATA:
16 maggio 2018

SEDE:
Università Cattolica del Sacro Cuore, sede di Roma

DOCENTI:
Matteo Ruggeri, Ricercatore universitario e Docente di Economia sanitaria, Facoltà di Economia, Università Cattolica del Sacro Cuore

TESTIMONI:
Marina Cerbo, Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari (AGENAS)

OBIETTIVI:
L’uso dell’Health Technology Assessment (HTA) a supporto dei processi decisionali in campo sanitario a livello internazionale, nazionale e regionale è cresciuto costantemente negli ultimi 40 anni. Ciò nonostante, vi sono situazioni in cui un numero di tecnologie innovative di alto valore non giunge mai - o comunque trova maggiore difficoltà ad entrare - nella pratica clinica, mentre altre, senza specifico valore aggiunto, vengono adottate nei processi assistenziali delle organizzazioni sanitarie. Questa situazione rischia di condurre ad una allocazione delle risorse inefficace ed inefficiente con un impatto negativo sulla salute della popolazione e sull’equità nell’accesso alle cure, laddove esistano pressioni finanziarie sul Sistema. Un modo per superare questo problema è quello di adottare l’HTA a livello ospedaliero, considerando che sono proprio gli ospedali – in particolare quelli accademici e di ricerca - il principale punto di accesso per le tecnologie più innovative. L’adozione della logica dell’HTA a livello organizzativo è oggi conosciuta con l’espressione inglese “Hospital-Based HTA” (HB-HTA) e ha lo scopo di informare le decisioni del management aziendale e la pratica clinica riguardo diverse tipologie di tecnologie sanitarie. Le evidenze mostrano come l’Hospital Based HTA possa essere realizzato con diversi livelli di complessità organizzativa e in diverse forme. Il corso si pone l’obiettivo di presentare ai discenti elementi e metodi di base per l’applicazione in ambito ospedaliero dell’Health Technology Assessment, quale approccio sistematico alla ricerca di evidenze multidisciplinari in grado di spiegare il valore potenzialmente espresso da una nuova tecnologia sanitaria e di essere impiegato come strumento utile per assumere decisioni informate e responsabili, che tengano conto anche del ruolo che il contesto organizzativo gioca nelle scelte di adozione e impiego di una tecnologia. Il corso intende rispondere ai seguenti quesiti: come condurre un’analisi di HTA in ambito ospedaliero? Quale dovrebbe essere la struttura di base di uno studio di HTA affinché sia possibile conciliare le esigenze di tempestività della valutazione con la specificità delle evidenze a disposizione? Come un ospedale dovrebbe declinare le informazioni reperite in letteratura rispetto alle proprie peculiarità organizzative?

METODOLOGIA DIDATTICA:
Si vuole privilegiare un tipo di didattica attiva, favorendo l’interazione e lo scambio di conoscenze tra docente e partecipanti, al fine di meglio consolidare conoscenze e capacità sugli strumenti oggetto di trattazione.

DESTINATARI:
  • Direzione generale
  • Direzione sanitaria
  • Direzione amministrativa
  • Dirigenza medica
  • Provveditori
  • Farmacisti ospedalieri
  • Ingegneri clinici
  • Servizio qualità e rischio clinico