Informativa: questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Modelli innovativi di gestione della cronicità: strumenti di valutazione e processi di realizzazione

IL CORSO SARÀ ACCREDITATO ECM PER "TUTTE LE PROFESSIONI SANITARIE" ED "ALTRE FIGURE"

DATA:
17-18 aprile 2018

SEDE:
Università Cattolica del Sacro Cuore, sede di Milano

DOCENTI:
Antonella Cifalinò, Professore associato di Programmazione e controllo, Facoltà di Economia, Università Cattolica del Sacro Cuore; Vice Direttore CERISMAS
Matteo Ruggeri, Ricercatore universitario e docente di Economia sanitaria, Facoltà di Economia, Università Cattolica del Sacro Cuore;
Giuseppe Scaratti, Professore ordinario di Psicologia organizzativa, Facoltà di Economia, Università Cattolica del Sacro Cuore

TESTIMONE:
Sarranno presentate tre testimonianze aziendali

OBIETTIVI:
Muovendo dal quadro delineato dal Piano nazionale della cronicità e dalle evoluzioni istituzionali ed organizzative declinate nelle esperienze regionali, il corso si propone di identificare e discutere gli elementi critici di successo da presidiare per una gestione integrata e proattiva delle cronicità. Particolare attenzione viene posta sull’acquisizione di una serie di competenze di governance che, muovendo dalla consapevolezza dei diversi contesti istituzionali ed organizzativi, coinvolgono l’intero percorso di presa in carico del paziente. Tra questi primeggiano sia la valorizzazione delle dinamiche sociali e culturali, quali la leadership di processo nell’ambito di team multiprofessionali e multidisciplinari, sia il ricorso a strumenti di pianificazione e controllo delle risorse coinvolte e di valutazione degli interventi innovativi in una prospettiva di miglioramento continuo. Il corso intende dare una risposta ai seguenti quesiti: quali sono gli elementi critici di successo, che ricorrono nei diversi contesti istituzionali ed organizzativi, per un’efficace presa in carico della cronicità? Come realizzare un approccio integrato e proattivo nella gestione delle cronicità? Qual è il potenziale offerto dalla valorizzazione delle dinamiche culturali e sociali nei gruppi multiprofessionali e multidisciplinari? Come valutare (in sede di pianificazione preventiva e di controllo in itinere e a consuntivo) le risorse impiegate nei percorsi e programmi di gestione della cronicità?

METODOLOGIA DIDATTICA:
Il corso è ispirato ai canoni propri dell’action learning. A complemento delle lezioni interattive di inquadramento, è previsto un intenso utilizzo di casi di studio e testimonianze.

DESTINATARI:

  • Direzione sanitaria
  • Direzione socio-sanitaria
  • Direzione di distretto
  • Direzioni di unità operative (semplici e complesse)
  • Dirigenza medica
  • Coordinatori di personale tecnico ed infermieristico
  • Case manager
  • Medici di medicina generale
  • Farmacisti territoriali ed ospedalieri
  • Personale con ruolo amministrativo nei dipartimenti e nei distretti